Anisaki, un pericolo da non sottovalutare

 

 

 

 

   

anisaki

 

 

  

Quando si parla di parassiti del pesce, la maggior parte dell'attenzione è data all'Anisakis. Sempre più addetti ai lavori puntano i riflettori su questi organismo, evidenziando i numerosi problemi ad esso legati. Questo parassita, infatti, è l'unico, tra quelli che infestano il pesce, capace di provocare reazioni allergiche nell'uomo.

Vediamo allora su quali mezzi di protezione possiamo contare per prevenire l'insorgere della Anisakidosi.

Si suggerisce un trittico di norme da seguire scrupolosamente.

Per iniziare, il pesce deve essere eviscerato appena dopo la cattura, in quanto le larve del parassita tendono a risiedere nell'intestino e solo dopo la morte del pesce migrano nei tessuti muscolari.

Come seconda raccomandazione, si evidenzia come una accurata ispezione del pesce consenta di individuare "ad occhio" la presenza delle larve del Anisakis.

Infine, il trattamento della materia. Il migliore in assoluto è la cottura: una temperatura superiore ai 60 °C mantenuta per oltre un minuto uccide tutte le larve di Anisakis.

Nessun problema se si vuole consumare il pesce crudo, gli amanti del sushi, del sashimi, delle tartarre e dei carpacci non devono rinunciare ai loro piatti preferiti, devono però eliminare il rischio tramite il congelamento del pesce. Ad una temperatura di -15 °C è necessario un tempo di almeno 96 ore; a -20°C sono sufficienti 24 ore.

Disco verde anche per la cottura al vapore. L'importante è seguire la norma della cottura del pesce, tenendo presente che il tempo di cottura deve essere regolato in base alle dimensioni del pesce e la temperatura minima di 65 °C  deve essere raggiunta nel cuore del prodotto. In questo modo saremo protetti non solo dall'Anisakis ma anche da altri eventuali agenti patogeni.

Ultima raccomandazione, non date retta alle chiacchiere, condire il pesce con l'aceto o con il limone non aumenta in nessuna misura la sicurezza. Mi raccomando, prudenza, con l'Anisakis non si scherza!

 

 

 


CONSIGLIA QUESTA PAGINA:



© 2017 A.S.D. Obiettivo Pesca - Via Piero Foscari, 99 - 00139 - ROMA (RM) - Tel. 335/7510593
Applicazione realizzata e gestita da www.lapoweb.it