Polpo al vino rosso

Colpito da polpite acuta, mi sono impegnato nella ricerca di ricette alternative e mi sono imbattuto in questa versione di "polpo al vino" o "polpo affogato" cha ha incontrato i miei favori e dunque propongo a tutti.

Ovviamente serve un polpo oppure più polpi in base alle dimensioni e dal numero di commensali. Raccomando un passagio in congelatore al fine di ottenere un polpo più tenero.

   

polpo al vino


 

Tagliate il polpo in grossi pezzi e mettetelo in una pentola dove avrete scaldato bene un pò d'olio d'oliva. In questo modo il polpo si arrosserà ed i tentacoli si arricceranno.

Dopo pochi minuti aggiungete un pizzico di sale, quindi aggiungete del vino rosso in modo che ci sia un'altezza di almeno tre dita sul fondo della pentola. 

Cuocete a fuoco basso per almeno un'ora. Bucate con la forchetta un tentacolo per capire quando è sufficientemente tenero e sarà cotto al punto giusto. Usate il coperchio ma se necessario fate ritirare il sugo scoprendolo verso la fine della cottura. Se usate la pentola a pressione i tempi si riducono di parecchio.

Se lo giudicate cotto, aggiungete un'abbondante trito di rosmarino, quindi una bella macinata di pepe nero e servite immediatamente con tutto il sugo versandolo su delle fette di pane abbrustolito. 

 

 


CONSIGLIA QUESTA PAGINA:



© 2017 A.S.D. Obiettivo Pesca - Via Piero Foscari, 99 - 00139 - ROMA (RM) - Tel. 335/7510593
Applicazione realizzata e gestita da www.lapoweb.it