Spaghetti con lo sgombro

 

In questa ricetta noi parliamo di sgombri ma intendiamo riferirci a tutta la famiglia degli sgombridi, vanno bene tutti i rappresentanti di questo ordine, a qualunque specie appartengano e comunque voi li chiamate, sgombri, lanzardi, maccarelli, cavalle. Si possono usare anche altri pesci, tipiche prede della traina costiera e del light drifting, ad esempio le palamite ed i tombarelli.

In una padella con un pò d'olio extravergine d'oliva facciamo colorire due o tre spicchi d'aglio che andranno eliminati prima che scuriscano troppo.

Aggiungiamo dei pomodorini pachino tagliati a spicchi, dei capperi dissalati, delle olive, del prezemolo, un mezzo bicchiere di vino bianco secco, un pò di sale fino e del peperoncino e cuociamo per qualche minuto.

Se pulendo il pesce avrete trovato e conservato le uova, questo è il momento per aggiungerle al condimento. Ancora due minuti e spengete la fiamma lasciando riposare.

    

 spaghetti sgombro


Mettete a bollire la pasta e scolatela tre minuti prima di quanto indicato nella confezione, quindi fatela saltare a fuoco vivo nella padella del condimento al quale avrete aggiunto la carne degli sgombri sfilettati e tagliati a cubetti.

Amalgamate bene tutti gli ingredienti aggiungendo, se necessario, una cucchiaiata dell'acqua di cottura della pasta che avrete messo da parte e portate a cottura gli spaghetti.

Prima di servire aggiungete qualche fogliolina di prezzemolo.

Non mi resta che augurarvi buon appetito!

  


CONSIGLIA QUESTA PAGINA:



© 2017 A.S.D. Obiettivo Pesca - Via Piero Foscari, 99 - 00139 - ROMA (RM) - Tel. 335/7510593
Applicazione realizzata e gestita da www.lapoweb.it