Canna da spinning St. Croix 2566XHF

 

   

Le canne St. Croix sono prodotte negli Stati Uniti. Possono essere acquistate sia già complete che come grezze (solo fusto), da montare con gli accessori desiderati. La canna cui facciamo riferimento, il modello 2566XHF, è stata per noi montata dall’amico Franco D’Andreis, rinomato rod builder ed all'epoca titolare del negozio Dimensione Pesca di Roma. La canna è una monopezzo da spinning lunga 6 piedi e 60. E’ catalogata di potenza Extra Heavy, ad azione Fast (da cui la sigla). Secondo le indicazioni della casa costruttrice, è indicata per lanciare esche artificiali comprese tra i 3/4 e le 2 once ed è testata per lenze di classe compresa tra le 12 e le 25 libbre. Il montaggio è stato eseguito con 8 anelli in SIC ed un manico rivestito in sughero, secondo il più classico design. Il fusto, in grafite, è di un lucido colore nero. Decori molto discreti in rosso.

 

 

 

St croix

 

  

Noi abbiamo una coppia di queste canne che hanno affrontato le numerose stagioni di pesca che hanno seguito la prima.

  

Sono state impiegate per la pesca in foce, a spinning dalla barca, per lanciare i grossi popper destinati alle lecce ed ai serra di maggiori dimensioni. In questa pesca, si sono distinte per la capacità di lancio anche con artificiali davvero molto pesanti. Purtroppo, non siamo riusciti a metterle alla prova con lecce di taglia, però con i serra, anche grossi, che abbiamo avuto in canna non c’è mai stata storia, proprio come ci attendevamo da una canna di questa potenza. Di contro, la pesantezza dell’attrezzatura, la canna più il mulinello proporzionato che le abbiamo abbinato, ne sconsiglia una utilizzazione molto prolungata. Per questo, ne suggeriamo l’uso solo in caso di presenza accertata delle lecce mentre, se sono presenti i soli serra, è meglio orientarsi su attrezzature più leggere.

    

Più o meno le stesse considerazioni valgono per l'uso al largo, sulle mangianze. E' una canna che da il meglio di se con pesci combattivi e di una certa mole, quali le palamite, gli alletterati, le lampughe. Non ci dispiacerebbe testarne le capacità anche con i tonni di piccola-media taglia.

  

  

St croix
  
  

Viste le caratteristiche tecniche delle canna, ci abbiamo pescato anche a traina, in foce ai serra ed in altura a palamite, lampughe, lanzardi e tonnetti. I medesimi pesci li abbiamo pescati anche in light drifting. Saltuariamente le abbiamo impiegate anche nel medio bolentino, con sugarelli e fragolini a riempire i nostri cestini. Infine, si è fatta valere nellatecnica del light jigging, con kabura ed inchiku, col live kab. Con tutte queste prede ed in tutte queste tecniche si è dimostrata perfettamente adeguata alla situazione. Una canna divertente da usare, elastica al punto giusto ma con un’azione e una potenza capace di fiaccare la resistenza dei pesci più grossi e combattivi che abbiamo avuto la fortuna di allamare. Pur non essendo una canna specificatamente nata per queste tecniche ha dimostrato di essere perfettamente adeguata ad un uso improvvisato in caso di necessità.

 

La qualità di tutti i componenti impiegati nel montaggio è testimoniata dall’eccellente stato di conservazione delle nostre canne. Dopo molti anni di utilizzo sono assolutamente perfette, senza un graffio.

  

In conclusione, questa St. Croix è una canna dal rapporto prezzo/qualità vantaggioso, robusta e versatile, al punto di poter essere usata non esclusivamente per lo spinning pesante ma anche con altre tecniche di pesca, che proprio per questa caratteristica di polivalenza può trovar posto tra gli attrezzi di tutti i pescatori dalla barca.

   

 

Torna all'indice delle prove tecniche 

 


CONSIGLIA QUESTA PAGINA:



© 2017 A.S.D. Obiettivo Pesca - Via Piero Foscari, 99 - 00139 - ROMA (RM) - Tel. 335/7510593
Applicazione realizzata e gestita da www.lapoweb.it