Mulinello Tica Camry SP 3500

 

 

 

Il Tica Camry è un mulinello a bobina fissa appositamente realizzato per lo spinning. Ha cioè tutte le caratteristiche tipiche di un mulinello destinato a questa pesca: velocità di recupero, precisione nell’imbobinamento della lenza, leggerezza ed estrema robustezza. Nella serie Camry della Tica, il modello SP3500 è identico al modello SP3000 dal quale differisce esclusivamente per la maggior capienza della bobina. La numerazione della sigla, il 3500 tanto per intendersi, non deve trarre in inganno; questo mulinello, per le dimensioni e la capacità di immagazzinamento della lenza, è perfino di gamma superiore ad alcuni mulinelli contrassegnati da altre case con il numero 4000 nella sigla. Chissà se questa forma di numerazione, oggi spesso fonte di equivoci, sarà mai standardizzata dalle case costruttrici.

 

 

tica camry 3500 foto uno

  

  

Vediamone nel dettaglio le principali caratteristiche tecniche.

 

Il peso è di 355 grammi. La meccanica è costituita da ben 7 + 1 cuscinetti a sfera. La frizione è a regolazione anteriore. Il rapporto di recupero è di 5,2:1 e consente di imbobinare 97 centimetri di lenza ad ogni giro di manovella. La capacità della bobina è di 250 metri di lenza del diametro dello 0,29 oppure 230 metri di 0,30 o ancora 200 metri di 0,32.

    

L’estetica è gradevole. Il corpo del mulinello è cromato e lucidato, di un bel color argento scuro e oro alternati.

 

 

tica camry 3500 foto due

 

 

    

Da diverse stagioni abbiamo un Tica Camry SP 3500 tra la nostra attrezzatura. E’ stato utilizzato per lo spinning in foce e per quello al largo sulle mangianze. Sulle due bobine fornite in dotazione di serie abbiamo caricato del trecciato, da 20 e da 30 libbre, per affrontare le diverse situazioni che abbiamo incontrato.

     

Con questo mulinello abbiamo catturato palamite, lampughe, tonnetti, serra, anche grossi, e perfino una bella leccia di 9 chili. Neanche con le fughe di questo bel pesce è entrato in crisi, anzi, ci ha consentito di condurre al meglio il combattimento, potendo sfruttare completamente la taratura della frizione (come spesso accade con i mulinelli di questa fascia il max drag non è indicato dalla casa costruttrice), fino ai limiti di rottura della lenza impiegata.

 

 

tica camry 3500 foto tre

  

    

Anche la meccanica non ha mai avuto cedimenti neppure quando la abbiamo sottoposta a sforzi prolungati. Il movimento, grazie al largo uso di cuscinetti a sfera, è fluido e preciso in fase di recupero. Anche l’archetto, soggetto nello spinning a continue sollecitazioni, ha mantenuto nel tempo una perfetta efficienza.

  

L’unico incidente di percorso è stato registratto al termine della prima stagione di pesca, con la rottura del meccanismo di snodo della manovella. Il problema è stato facilmente risolto con una piccola riparazione compiuta direttamente da noi (abbiamo eliminato lo snodo che, in fondo, ha una qualche utilità solo in fase di trasporto) ma avremmo anche potuto sostituire la manovella con una spesa di pochi euro.

   

Per il resto, nonostanze una manutenzione non sempre accurata, sul mulinello non ci sono segni d’usura troppo evidenti. Anche dal punto di vista estetico, infatti, l’esposizione alla salsedine non ha provocato grossi danni se non qualche opacizzazione del corpo del mulinello, facilmente rimuovibile con una banale lucidatura.

 

Solo dopo diversi anni di uso qualche gioco di troppo è apparso nella meccanica della manovella ma non così fastidiosi da impedirne l'utizzo.

 

Traendo delle conclusioni, ci sentiamo di affermare che il Camry SP 3500 ha risposto a pieno alle nostre aspettative, tanto che ci sentiamo di consigliarne l’acquisto a quanti cercano un prodotto affidabile nel tempo, di buona qualità e dal prezzo contenuto, in linea con altri prodotti della stessa fascia disponibili sul mercato.

  

                                      

 

Torna all'indice delle prove tecniche 

 


CONSIGLIA QUESTA PAGINA:



© 2017 A.S.D. Obiettivo Pesca - Via Piero Foscari, 99 - 00139 - ROMA (RM) - Tel. 335/7510593
Applicazione realizzata e gestita da www.lapoweb.it